News

Europa League, Napoli pari in rimonta a Leicester con qualche rimpianto

VICTOR OSIMHEN (Foto Gino Mancini)

Francesco Raiola

Carattere, orgoglio e personalità di una squadra che non si arrende mai. Le qualità che sembra aver trasmesso in pochi mesi Spalletti a questo Napoli si vedono tutte nella serata di Leicester, con gli azzurri che immeritatamente vanno sotto per due gol a metà ripresa contro le Foxies, con le reti di Perez e Barnes, ma riescono a raggiungere gli avversari grazie ad una splendida doppietta di Osimhen. Napoli, che era andato sotto nonostante le tante occasioni sprecate soprattutto nel primo tempo, conferma un cambio di mentalità già visto in campionato e agguanta un punto prezioso contro la favorita del girone di Europa League.

Spettacolo al King Power Stadium nel match tra le favorite del girone con il tecnico del Leicester Rodgers che cambia mezzo attacco rinunciando a Vardy e Maddison in avanti con Iheanacho punta con Daka, Barnes e Perez trequartisti. Fuori anche Tielemans e Soyuncu per Soumare e Evans. Nel Napoli Spalletti conferma il mezzo turnover in difesa con Malcuit e Rrhamani titolari, mentre a centrocampo torna titolare Zielinski che recupera come Insigne a completare il reparto offensivo con Osimhen e Lozano.
Primo tempo con gli azzurri subito che provano a dettare il gioco mentre il Leicester agisce di rimessa velocemente e proprio su un errore di cambio gioco di Koulibaly su Malcuit, nasce l’azione in contropiede di Bernard e Barnes che dalla sinistra sfondano con Perez pronto a finalizzare dalla destra, anticipando un disattento Di Lorenzo. Gli azzurri però non si rassegnano, pur correndo ancora un paio di rischi con errore in appoggio difensivi e creano diverse occasioni da gol, alcune clamorose. Ci prova prima Zielinski che da pochi passi si fa intercettare la conclusione a botta sicura da Bernard, poi è Osimhen a tirare alto sulla traversa. Ci prova anche Lorenzo Insigne con due conclusioni a giro che finiscono di poco al lato e poi sul finire del tempo è Lozano che di testa sfiora il gol con Schemeichel che deve respingere la conclusione del messicano. Si chiude un primo tempo che vede il Napoli ingiustamente sotto di un gol. Ripresa che inizia con i cambi di Rodgers che inserisce subito Soyuncu e Tielemans per Evans e Perez con gli azzurri che tornano in campo alla ricerca del pareggio, ma ancora una volta il Napoli è poco preciso sotto porta. Daka fa esultare il King Power Stadium dopo dieci minuti ma la gioia dello zambiano viene strozzata dal VAR che annulla per fuorigioco il raddoppio degli inglesi. Cambia anche Spalletti a metà ripresa inserendo Politano ed Elmas per Zielinski e Lozano. Ma arriva subito dopo il raddoppio, stavolta regolare, con Barnes che dalla sinistra colpisce ancora una volta in contropiede dopo l’ennesimo appoggio sbagliato, stavolta di Di Lorenzo. Reazione immediata stavolta concreta del Napoli che accorcia subito le distanze con Viktor Osimhen che riesce con uno splendido pallonetto a finalizzare una bella azione corale di Elmas e Fabiàn. Quarto d’ora finale per Ounas che sostituisce Insigne non al meglio. Azzurri a caccia del meritato pareggio che viene ancora una volta sfiorato con Elmas che da fuori impegna il portiere danese del Leicester. Ultimi cambi per Spalletti che prova il tutto per tutto inserendo Petagna per Anguissa e Juan Jesus per Malcuit. Napoli che raggiunge il meritatissimo pareggio a pochi minuti dal novantesimo ancora con Osimhen che di testa su assist perfetto di Politano sovrasta Soyuncu e batte imparabilmente Schmeichel. Rodgers tenta la carta Vardy per Iheanacho contro un Napoli orgoglioso e con un carattere mai visto che costringe addirittura il Leicester in dieci nel recupero per l’espulsione per doppia ammonizione di Ndidi ma con il match che finisce in parità.

Pareggio spettacolare tra Leicester e Napoli, con gli azzurri che recriminano per le tante occasioni sprecate, ma che riescono ancora una volta con carattere a reagire al doppio svantaggio e a recuperare grazie alla spettacolare doppietta di Osimhen che finalmente si sblocca e regala un punto prezioso a Spalletti. Prossimo turno tra quindici giorni con la sfida al “Maradona” dove a Napoli arriverà lo Spartak Mosca, mentre il Leicester farà visita al Legia Varsavia.

error: Content is protected !!
P