News

Poker Cagliari, Castrovilli lancia la Fiorentina. Parma e Spezia non si fanno male

Romeo Nitrella

Seconda vittoria consecutiva per il Cagliari che alla Sardegna Arena rifila un poker al Crotone. Pari tra Parma e Spezia ed infine sofferta ma meritata vittoria della Fiorentina al Franchi contro l’Udinese. Questo il quadro del pomeriggio in serie A.

Il Cagliari si prende il lunch match sigillando i tre punti soltanto nel finale, quando il VAR convalida il 4-2 di Joao Pedro, maturato in un pirotecnico primo tempo, aperto da un Crotone propositivo. Messias illude i calabresi, il Cagliari la rimette su binari di equilibrio grazie ad una punizione di Lykogannis. Joao Pedro si muove parecchio e mette in porta Simeone per il sorpasso. Il Cagliari si scuote e gioca meglio, ma gli spazi sono aperti e ne approfitta Molina, gran gol e di nuovo parità. Finita? Manco per idea perché prima dell’intervallo sardi di nuovo avanti con il primo gol di Sottil in rossoblu. All’inizio del secondo tempo arriva l’espulsione dell’ex Cigarini, per doppia ammonizione, e alla fine Joao Pedro la chiude.

Al Tardini emozioni e gol, con il Parma che firma il pari all’ultimo respiro contro una buona Spezia. Ospiti col piede sull’acceleratore e subito sul doppio vantaggio con Chabot e Agudelo. Il Parma è stordito ma si rimette in gioco con Gagliolo prima dell’intervallo. Lo Spezia, sornione, gioca di rimessa e sfiora il terzo gol con il neo entrato Estevez che colpisce il palo. Il Parma accusa il colpo e si sbilancia alla ricerca del pari, ma rischia di capitolare ancora e il palo salva due volte i Ducali dalla conclusioni di Agoume e Verde. Tre legni complessivi. Il pari arriva in pieno recupero: Terzi stende ingenuamente Cornelius in area. Dagli undici metri Kucka spiazza Provedel. Finisce 2-2.

Al Franchi la Fiorentina batte l’Udinese soffrendo molto sopratutto nel finale, ma grazie alla doppietta di Castrovilli e al gol di testa di Milenkovic riesce a strappare tre punti importantissimi. Avvio super per i padroni di casa: Castrovilli firma il vantaggio, Milenkovic raddoppia, Okaka la riapre, ma Castrovilli ad inizio ripresa riporta i Viola a +2. Nel finale Okaka riaccende le speranze friulane, ma al fischio di Fourneau sorride la Viola. 

error: Content is protected !!
P