News

Umiltà e carattere per continuare ad inseguire un sogno

Mauro Ricciardi *

Una serata di ordinaria follia calcistica. Così potremmo definire il posticipo di lunedì scorso tra Cagliari e Sampdoria. Una gara spettacolare, intensa, avvincente che ha tenuto col fiato sospeso gli spettatori accorsi numerosi alla Sardegna Arena fino al 97°. E’ riuscito a spuntarla il Cagliari dopo una altalena di emozioni e gol. La prima frazione si era conclusa con il vantaggio doriano grazie ad un rigore di Quagliarella, nella ripresa poi la girandola di reti, con la Samp che al 70° era in vantaggio di 2 gol. Poi, la clamorosa rimonta sarda, con la doppietta di Joao Pedro e il gol vittoria di Cerri subentrato dalla panchina che faceva letteralmente esplodere l'”Arena” cagliaritana. I ragazzi di Maran allungano la loro striscia positiva e riagganciano la Roma al 4°posto e naturalmente tutto il popolo sardo continua a sognare in grande. Mantenere questi ritmi non sarà sicuramente facile con la squadra che ha subito cinque gol in due gare e sembra aver perso un pò di brillantezza rispetto all’inizio, ma quello che la squadra non ha smarrito è la voglia di vincere, di arrivare al risultato con le unghie e con denti con una determinazione feroce. E questi sono dei valori aggiunti fondamentali. Sapiente e maestosa come al solito la prova di Nainggolan che sull’Isola sembra rinato: è lui il condottiero di un gruppo che non si preclude nessun traguardo ma allo stesso tempo riesce a tenere, grazie anche all’umiltà dell’ambiente, i piedi ben saldi a terra. E’ un mix perfetto, quello che i tifosi sardi aspettavano da tempo. Domenica trasferta insidiosa al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Gara non semplice ma sicuramente il Cagliari saprà affrontarla con il piglio e la mentalità giusta.

* tifoso Cagliari  

error: Content is protected !!
P