News

Premier. Liverpool-Tottenham, pari al vetriolo: Klopp furioso conl’arbitro


Simone Dell’Uomo

Emozioni fino all’ultimo, brividi, nervi tesi, rimpianti e recriminazioni. Dopo l’1-1 di pranzo tra Palace e Newcastle, finisce 2-2 un Liverpool-Tottenham fortemente sconsigliato ai deboli di cuore, un pareggio che rinvia ai mesi primaverili l’esito del testa a testa per il quarto posto. Un Tottenham coraggioso, ambizioso e straordinario, capace di controllare e dominare Anfield e Liverpool per gran parte di gara, torna a casa con un punto preziosissimo. Contropiedi e nulla più l’idea di calcio di Klopp: Salah e Manè sono armi straordinarie per le ripartenze, ma una piazza come quella dei Reds richiede ben altro. Sblocca Salah in apertura, sfruttando un errore di Dier. Nella ripresa il Tottenham controlla e domina, costruisce e impaurisce la Kop. Dopo tantissimi vani tentativi arriva il gol che non ti aspetti, un’autentica bordata di Wanyama, uno shuttle che finisce dritto sotto l’incrocio della porta rossa. Qualche minuto più tardi Kane parte in posizione irregolare, salta Karius, steso, calcio di rigore. Il centravanti degli Spurs si lascia però ipnotizzare e fallisce il grande colpo. Quattro minuti di recupero: dalla parte opposta Salah dalla destra cerca dribbling e controdribbling, vince un rimpallo, spiazza Vertonghen e con la punta piega Lloris. Sembra una beffa atroce per Pochettino, la spietata regia televisiva inquadra Kane. Esplode Anfield, implode Klopp. Ultimi assalti dalla parte opposta, il Tottenham cerca un pari che avrebbe del clamoroso: dentro anche Llorente. Palla alta, Van Dijk sbaglia l’intervento e colpisce Lamela. Il Coco crolla in area: secondo il direttore di gara simulazione, l’assistente indica la massima punizione. Dal discetto si ripresenta l’uragano: i fischi della Kop, passettini e nervi saldi, portiere da una parte e palla dall’altra. Kane conquista la sua rivincita e corona le 100 reti in Premier, regalando un punto pesantissimo a Pochettino. Klopp è furioso, i suoi giocatori inveiscono contro la direzione di gara: finisce 2-2, tra veleno e polemiche la corsa Champions resta più aperta che mai.

error: Content is protected !!
P