News

Supercoppa Europea, domani Real-Eintracht. La vigilia di Ancelotti e Glasner

Nella foto: il Real Madrid festeggiala conquista della Champions League (foto Matteo Gribaudi/Image Sport)

Una, il Real Madrid, ha vinto la Champions League, l’altra l’Eintracht Francorte, l’Europa League. E domani sera si sfidano a Helsinki. L’Olimpico finalandese c’è in palio la Supercoppa Europea. Real indubbiamente favorito, per blasone e per vantare una formazione stellare, contro la formazione tedesca che arriva a questa partitissima dopo il crollo interno della prima giornata di Budesliga contro il Bayern Monaco che si è imposto a Francoforte per 6-1. Carlo Ancelotti dovrebbe confermare il 4-3-3 con Carvajal a destra, Mendy a sinistra mentre Eder Militao e Alaba completeranno il pacchetto arretrato a protezione della porta di Courtois. Il centrocampo sarà quello tradizionale, stellare, composto da Casemiro in mezzo e Kroos e Modric ai lati mentre in attacco ci sarà Karim Benzema innescato probabilmente da Valverde, favorito su Rodrygo, a destra e Vinicius a sinistra. Oliver Glasner, tecnico dei tedeschi, non avrà a disposizione Kostic, prossimo al passaggio alla Juventus. In attacco ci sarà Borré supportato da Gotze e Kamada. La diga di centrocampo sarà composta da Sow e Rode mentre le corsie laterali saranno percorse da Knauff e Lenz. In difesa spazio al terzetto formato da Touré, Tuta e N’Dicka che avranno il compito di proteggere le porta di Trapp.

 E’ carico Carlo Ancelotti. “Credo che la stagione passata sia stata la migliore della mia carriera. Non ero mai riuscito a vincere La Liga e la Champions. I miei giocatori ci sono riusciti con una grande combinazione di spirito, attitudine, qualità, esperienza, entusiasmo dei giovani. Il sextete? Cercheremo di fare tutto il possibile. Se sarà vincere tutte le competizioni, ci proverremo. Non so se ce la faremo perché è molto complicato. Ma la rosa è buona e ho fiducia”. Altrettanto convinto Oliver Glasner: “Non abbiamo paura, ma solo la gioia di giocare una partita così importante. Il Real Madrid non è troppo forte, ci sono sempre possibilità di vincere. Sappiamo che il Real è una squadra eccezionale, ma sappiamo anche di cosa siamo capaci noi. Benzema? Bisognerà difendere particolarmente bene, ma non solo per Benzema. Lui si muove incredibilmente bene e ha grandi doti realizzative, ma tutto il Real Madrid è pericoloso”.

La Supercoppa Europea, sarà una partita “storica”: per la prima volta, infatti, verrà utilizzato ufficialmente il nuovo sistema semiautomatico di rilevamento del fuorigioco (SAOT). Questo sistema è già stato testato in 188 partite in varie competizioni e sarà impiegato anche in Champions League. Lo strumento consente di risparmiare tempo nella valutazione di un fuorigioco e funziona grazie a una serie di dodici telecamere speciali in grado di tracciare fino a 29 diversi punti del corpo per ciascun giocatore, in modo da determinare rapidamente se sono in posizione regolare o meno. Così facendo, la sala VAR sarà in grado di dare un responso in circa 20-25 secondi. “La UEFA – ha affermato il responsabile arbitrale UEFA, Roberto Rosetti – è costantemente alla ricerca di nuove soluzioni tecnologiche per migliorare il calcio e supportare il lavoro degli arbitri. Questo sistema innovativo consentirà alle squadre VAR di determinare il fuorigioco in modo rapido e preciso , migliorando così la fluidità del gioco e la correttezza delle decisioni”.

error: Content is protected !!
P