News

Avanti così, il futuro è appena cominciato

Stefano Sale *

Quattro su quattro. La Roma vola sulle ali dell’entusiamo grazie al suo trascinatore, un personaggio di grande spessore mediatico ma anche di tanta saggezza calcistica. Mourinho non ha sbagliato niente finora, dentro e fuori dal campo.  La trasferta di Salerno presentava delle insidie sulla carta invece è stata la partita più facile e convincente finora, almeno nel secondo tempo, con le prove sontuose di Capitan Pellegrini e Jordan Veretout, sempre piu leader e goleador,  e di Tammy Abraham al suo primo sigillo in maglia giallorossa. Tante belle azioni e quattro gol stupendi. Insomma una gran bella Roma che sembra un’altra squadra rispetto alla scorsa stagione, lo specchio del suo allenatore che guida e fomenta squadra e tifosi in pura simbiosi. Josè sa che non saranno sempre vittorie e bel gioco, prima o poi arriveranno anche brutte partite,  pareggi e sconfitte. L’importante è rimanere sempre sul pezzo, consapevoli della propria forza per raggiungere gli obiettivi, che al momento nessuno riesce ancora a decifrare. Nessun calcolo o previsione, si gioca per vincere, sempre. Con Mou si stanno identificando tutti, da Tammy a Lorenzo, poi Miki, Jordan, Eldor, Mancini e compagnia, tutti sembrano pronti per battagliare sul rettangolo di gioco. La proprietà continua a lavorare in silenzio in via riservata lontano dai riflettori, per quello ci sono Mou e Pinto, in totale controllo delle operazioni mediatiche tecnico-tattiche. Mercato chiuso senza il botto a centrocampo e tantomeno il rincalzo per la fascia destra, anche se li c’è già Reynolds preso proprio dai Friedkin. Gli stessi che ci avevano abituato a certe operazioni lastminute. Forse ci si aspettava il colpo da teatro, ma stavolta si è preferito aspettare gennaio e vedere come andrà a finire con gli esuberi, con l’uscita di Pastore poi vedremo cosa sarà con Nzonzi, Fazio e Santon, oltre che recuperare i vari Villar e Diawara. Forse un occasione perduta, perchè c’era la possibilità di completare la rosa per dar ancora più fastidio a quelle squadre che sulla carta sono più attrezzate per vincere. Ma sicuramente non c’erano i presupposti, ed allora avanti così. Sosta nazionali eppoi si riparte col Sassuolo e CSKA. Forza Roma. 

*Roma Club Dublino, tifoso Roma

error: Content is protected !!
P