News

Atalanta per l’allungo, Bologna per fermarla

Robert Vignola

L’Atalanta spera di farsi trovare domenica già a punteggio pieno. Riceve un Bologna al momento migliorato rispetto allo scorso anno, ma alle prese con assenze pesanti. Gian Piero Gasperini ha però le sue incognite della vigilia. “Non abbiamo fatto una buonissima partita a Torino, ma non credo sia stata una questione di preparazione. Spero che possiamo esprimerci meglio sul piano del gioco, sul piano tecnico. Sarà una partita particolare, il Bologna è una squadra che tecnicamente ha dei valori e propositiva. Può essere sempre molto pericolosa, sarà una partita in cui ci saranno difficoltà, hanno un modo di essere veloci in attacco. Hanno aggiunto Arnautovic, è il centravanti che cercavano e che può dargli peso in area di rigore, è una squadra sicuramente migliorata. Zappacosta? Atleticamente sta bene, dovremo fare qualche prova per capire se a volte possiamo giocare con un esterno in più”.
Mihajlovic invece ha ricevuto in settimana l’innesto di Arthur Theate (giovane difensore belga) e conta i giorni che mancano alla fine del mercato: “Tomiyasu? Forse lo porto a Bergamo perché siamo in emergenza, ma non vorrei che poi all’Atalanta venisse un altro pensiero su di lui: se dovesse andare via sarei contento per lui perché quando è arrivato non lo conosceva nessuno e potrebbe andare a giocare in Premier, se resta, sarò felice per me”.
Gli assenti: nell’Atalanta De Roon è squalificato e Zapata ancora fuori, grande abbondanza tra centrocampo e trequarti. Nel Bologna invece ancora out Dijks, a centrocampo mancheranno gli squalificati Schouten e Soriano. Calcio d’inizio all’Azzurri d’Italia alle ore 18.30.

error: Content is protected !!
P