News

C’ è lo Spezia, Mihajlovic vuole un Bologna cinico

Nella foto: Mihajlovic (Foto Gino Mancini)

Robert Vignola

Otto gol nei tempi regolamentari ed altri due nei supplementari di coppa. I freschissimi precedenti di stagione tra Spezia e Bologna promettono spettacolo. Mihajlovic però dopo i comolimenti e zero punti accumulati contro Inter e Roma non vuol sentir di bel gioco, da mostrare magari di fianco al presidente rossoblù dalla tribuna (visto che l’allenatore è squalificato): “Torna Saputo? Meglio, ma con lui vicino in tribuna non devo parlare di nulla, perché l’unico argomento è lo Spezia. Siamo tutti concentrati sulla partita perché c’è bisogno di punti e dobbiamo vincere, giocando bene o male, non mi interessa”.

Sull’altra sponda Italiano avverte lo Spezia: “La vittoria con il Crotone è un segnale importante e di mentalità ma il Bologna è una squadra ricca di qualità, che gioca un calcio aggressivo e che in casa è capace di ottenere risultati importanti anche contro squadre della parte alta della classifica; abbiamo preparato bene la partita e lavorato con attenzione, consci che sarà una gara molto difficile da affrontare con grande attenzione”.

Capitolo formazioni: fuori Tomiyasu, Medel e Hickey nel Bologna, Mihajlovic deve scegliere tra Skov Olsen e Orsolini sulla fascia sinistra e Svanberg o Dominguez a centrocampo: lieve vantaggio per i secondi. Italiano dovrebbe optare per Pobega, Sena o Estevez con Ricci e Maggiore in mediana, Gyasi, Nzola e Verde a formare il tridente offensivo.

Bologna-Spezia si gioca alle 15 al Dall’Ara, esclusiva Dazn: la arbitra Piccinini di Forlì assistito da Tardino e Rossi, con quarto uomo Rapuano e addetti VAR Manganiello e Passeri.

error: Content is protected !!
P