News

La Fiorentina dura un tempo, il Sassuolo la ribalta nella ripresa

(Foto: Agenzia Mancini) Berardi

La Fiorentina si fa rimontare dal Sassuolo e resta coinvolta nel discorso salvezza. Al Mapei Stadium la squadra di De Zerbi batte i viola per 3-1 grazie a due rigori di Berardi e ad una perla dalla distanza di Maxime Lopez. Tre reti nella ripresa che ribaltano l’iniziale vantaggio siglato da Bonaventura in un primo tempo che offre un copione scritto su misura delle caratteristiche delle due squadre: il Sassuolo fa la partita col 65% del possesso palla, la Fiorentina aspetta e riparte trovando il gol proprio in una circostanza di transizione positiva. Ferrari sbaglia un passaggio, Bonaventura ruba palla e dà il via alla ripartenza, Ribery serve l’ex Milan che dal limite dell’area lascia partire un mancino su cui Consigli può fare poco. Prima dell’intervallo, la Fiorentina sfiora il raddoppio. Fa tutto Castrovilli, bravo, ma centra il palo. Nell’intervallo cambia tutto De Zerbi: fuori Traore, Rogerio e Djuricic; dentro Defrel, Kyriakopoulos e Berardi. E a mezz’ora dal termine, l’esterno azzurro firma la rimonta nel giro di 5′. Obiang premia il taglio di Berardi, travolto da Dragowski. Per Aureliano è calcio di rigore e lo stesso Berardi trasfrma. Poco dopo, altro penalty: Pezzella stende Raspadori in area, Aureliano indica il dischetto e Berardi firma il gol numero 101 della sua carriera. A chiudere il discorso ci pensa Maxime Lopez che da fuori area controlla un pallone e lo scaraventa nell’angolo più lontano per Dragowski.

error: Content is protected !!
P