News

Napoli sfida al Genoa con l’emergenza COVID, out Koulibaly e Ghoulam

Francesco Raiola

Stagione senza pace per il Napoli di Gattuso, che non fa a tempo per esultare per la negatività di Fabiàn Ruiz, che nella giornata di ieri è finalmente risultato guarito dal COVID, che in mattinata è arrivata la prima doccia fredda per Ghoulam positivo e poi nel pomeriggio la seconda tegola con Kalidou Koulibaly, anche lui positivo, per fortuna asintomatico, al virus. Una vera e propria mazzata per il Napoli impegnato nel mese cruciale della stagione, con impegni ravvicinati ogni tre giorni tra campionato, Coppa Italia ed Europa League.

Azzurri che saranno ospiti nell’anticipo di domani sera a Marassi contro il Genoa di Ballardini, in serie positiva dall’arrivo del nuovo tecnico, che vorrà vendicare il 6-0 subito all’andata al Diego Maradona, mentre mercoledì è previsto il ritorno a Bergamo della semifinale di coppa e poi nuovo anticipo sabato a Fuorigrotta contro la Juventus. Gattuso che non può far altro che incrociare le dita e sperare che il contagio sia limitato a solo due elementi del gruppo.

Napoli che viene dal pareggio a reti bianche in casa contro l’Atalanta e prima ancora dalla vittoria sofferta conto il Parma che ha permesso al tecnico calabrese di rifiatare e di rispondere alle voci, mai smentite dalla società ( che ha ribadito comunque fiducia sia a Gattuso che a Giuntoli), di probabile esonero prima della fine della stagione, con tanti rumors legati a Benitez, Sarri e Spalletti. Ma Ringhio dovrà pensare soprattutto a ponderare le forze e la forma della squadra di fronte a questo vero e proprio tour de force che prevede a stretto giro anche la doppia sfida con il Granada, considerando anche l’assenza forzata di Mertens, in fase ancora di riabilitazione in Belgio.

Probabile il ritorno al 4-3-3 già domani sera, allontanando quel 3-4-3 che aveva bloccato l’Atalanta. Ballottaggio tra i pali tra Meret ed Ospina, con l’italiano stavolta in vantaggio, sulle fasce torna Mario Rui a sinistra con Di Lorenzo in vantaggio su Hysaj a destra, mentre il sostituto di Koulibaly che affiancherà Manolas sarà quasi certamente Maksimovic. Chiavi della regia affidata a Demme ristabilitosi dalla forte pallonata alla testa che lo ha costretto al cambio in coppa, con Zielinski ed Elmas che tornano titolari. In attacco probabile riposo per Insigne, uscito dolorante per un colpo al polpaccio, con spazio per il capitano nella ripresa: titolare torna Petagna al centro dell’attacco con Lozano e Politano.

Nel Genoa classico 3-5-2 per Ballardini con Perin tra i pali, difesa a tre con Masiello, Radovanovic e Criscito, esterni Zappacosta e Czyborra, in mediana Badelj e Strootman con Zajc a fare da raccordo in trequarti dietro Destro e Scamacca.

Fischio di inizio alle ore 20.45. Arbitra il sig. Manganiello di Pinerolo. v

error: Content is protected !!
P