News

Champions. Atalanta, c’è l’Ajax. Gasperini: “Non sarà decisiva”

imento perchè propone alcune idee che ritengo sempre molto efficaci, che mi piacciono molto”, confessa Gasperini, per niente preoccupato dai due passi falsi in campionato. “Nel calcio ci sono vittorie e sconfitte e si reagisce guardando alla prossima partita, analizzando gli errori e cosa si è fatto bene. Non ho visto una squadra in difficoltà, i passi falsi succedono, con la Samp abbiamo giocato molto e creato molto poco, anche per merito loro. E’ un momento particolare del campionato, la sosta non ci ha fatto bene ma le partite sono molto ravvicinate e c’è sempre l’opportunità di pensare alla prossima”. Inoltre per domani il tecnico della Dea si aspetta una gara diversa. “Con la Samp dovevamo cercare di superare una squadra molto racchiusa in difesa che ripartiva in contropiede, l’Ajax attacca invece con molti uomini e dovremo essere bravi a contrastare la loro forza d’urto. Sarà una partita più aperta, con altri tipi di difficoltà”. Out De Roon (“E’ un’assenza importante, è un giocatore fondamentale nel nostro gioco ma queste situazioni possono succedere, anche se starà fuori un paio di settimane e dovrà saltare partite importanti”), per Gasperini il vero cruccio è l’assenza dei tifosi. “Mai avrei pensato di giocare questa seconda Champions senza pubblico ma è una pandemia che sta togliendo a tutti quanti noi. Rimangono l’orgoglio e la soddisfazione di giocare a Bergamo, giocare nel nostro stadio è già qualcosa anche se la mancanza del pubblico è un grosso dispiacere”.
Sfida dal sapore particolare quella di domani per Hans Hateboer. “Già l’anno scorso speravo di incrociare l’Ajax. Affrontarlo per me è speciale, l’ho già fatto tante volte ma farlo in Champions è diverso. Sarebbe stato bello far venire famiglia e amici. L’Ajax è forte – prosegue l’esterno olandese – abbiamo visto due anni fa cosa hanno fatto in Champions. Hanno qualità davanti, giocatori con grande qualità, ma li abbiamo anche noi”. Sull’importanza della posta in palio pochi dubbi “ma ricordiamoci che l’anno scorso avevamo un punto dopo le prime 4 partite e siamo passati, loro ne avevano nove e sono stati eliminati”.

error: Content is protected !!
P