News

Zeman:”Non devo chiedere scusa all’Atalanta. Interpretato male le mie parole”

Francesco Raiola

Avevano suscitato scalpore le dichiarazioni di Zdenek Zeman la settimana scorsa sull’Atalanta , che secondo il boemo correva troppo rispetto alle altre squadre di Serie A con la reazione rabbiosa del preparatore atletico della squadra orobica Jens Bangsbo ( ex Juventus ai tempi di Lippi) che aveva richiesto le scuse dell’ex tecnico di Roma e Lazio. Oggi Zeman intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli ha stemperato le polemiche: “Ho fatto quelle dichiarazioni semplicemente perché è la squadra che si allena meglio di tutte sul piano fisico. Ho voluto semplicemente sottolineare ed elogiarli perché sono stati bravi a reagire in una situazione drammatica vissuta a causa del COVID nella città di Bergamo. Non sapevo nemmeno che avessero Bangsbo come preparatore atletico. Non devo le scuse a nessuno. Ribadisco che stanno facendo un gran lavoro, semmai ho difeso loro e la città sottolineando i grandi meriti”. Zeman parla anche del Napoli e della prossima sfida di giovedì proprio a Bergamo :” Sono le squadre che giocano il calcio migliore in Italia. Il Napoli aveva dei problemi e Gattuso ha avuto il grande merito di riprendere una squadra in cui si era rotto qualcosa dopo la vicenda del ritiro boicottato dai giocatori. Seguo sempre Insigne, il suo problema è che per qualcuno un giorno è un fenomeno mentre un altro no. Ha grandi qualità, non si può discutere se per due gare non fa goal. A Napoli resto molto legato , quella squadra nel 2001non era da retrocessione. A Perugia nella gara in cui fui esonerato dopo un pareggio fu rubata perché ci fu dato contro un rigore inesistente. Ma era anche un altro Napoli con due presidenti… ( Ferlaino e Corbelli ndr.) “.

error: Content is protected !!
P