News

Coronavirus. Figc: al via la campagna #leregoledelgioco

 

 

 

Prende il via oggi la campagna di comunicazione #leregoledelgioco, promossa dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio che attraverso gli Azzurri e le Azzurre vuole contribuire a sensibilizzare i cittadini sulle regole da seguire per contenere la diffusione del Covid-19. In un momento particolarmente difficile per il Paese, i calciatori e le calciatrici delle Nazionali vogliono sostenere i comportamenti positivi indicati dalle istituzioni. La campagna #leregoledelgioco, promossa oggi sulle testate sportive, si svilupperà sui canali ufficiali della Figc e delle Nazionali italiane maschile e femminile: una social activation in cui molti protagonisti Azzurri scenderanno in campo per affrontare una partita diversa dalle altre, attraverso 11 regole del gioco. Ciascun protagonista della campagna realizzerà una storia e un breve video in cui racconterà la propria regola e inviterà il pubblico a condividere il messaggio e ad interagire con l’hashtag ufficiale della campagna. Si parte oggi con l’intervento del ct Roberto Mancini: “Regola #1. Il nuovo schema della Nazionale è 1-1-1: per combattere la diffusione del Coronavirus manteniamo almeno un metro di distanza l’uno dall’altro”. Hanno aderito alla campagna della Figc i commissari tecnici Milena Bertolini e Roberto Mancini e saranno coinvolti tanti calciatori e calciatrici: i primi a scendere in campo saranno Leonardo Bonucci, Federico Chiesa, Gianluigi Donnarumma, Alia Guagni, Manuela Giugliano, Cristiana Girelli, Ciro Immobile, Jorginho, Nicolò Zaniolo. Seguiranno nei prossimi giorni altri Azzurri e Azzurre che stanno aderendo al progetto. Ai Capitani Giorgio Chiellini e Sara Gama sarà affidata poi la conclusione della campagna. La campagna, inoltre, ha l’obiettivo di sostenere le strutture sanitarie in prima linea in questa emergenza invitando tutti gli italiani a devolvere; al riguardo, la Figc ha deciso di donare un contributo di 100.000 euro all’Istituto Nazionale per le malattie infettive ‘Lazzaro Spallanzani’ di Roma. “Grazie al coinvolgimento delle Azzurre e degli Azzurri – dichiara il presidente federale Gabriele Gravina – la Figc intende dare il proprio contributo nel promuovere comportamenti responsabili, sostenere moralmente il personale sanitario che sta fronteggiando questa emergenza, con grande professionalità e disponibilità, e supportare economicamente le strutture ospedaliere. Il calcio può fare molto anche quando non scende in campo, con #leregoledelgioco invitiamo tutti gli italiani a giocare e a vincere insieme la partita contro il Coronavirus”. Queste le 11 regole del gioco degli Azzurri e delle Azzurre. Regola #1. il nuovo schema della nazionale è 1-1-1: per combattere la diffusione del Coronavirus manteniamo almeno un metro di distanza l’uno dall’altro. Regola #2. Gioca solamente in casa: Prova a utilizzare questo tempo per scoprire il piacere di stare in casa. Regola #3. Tratta le tue mani con i guanti: Per combattere la diffusione del Coronavirus ricorda di lavare bene le mani con regolarità. Regola #4. Difendi anche l’altra porta: Anziani, famiglie, vicini. In questo periodo aiutiamoci a vicenda. Regola #5. Evita le mischie in area: Per limitare la diffusione del Coronavirus dobbiamo evitare assembramenti soprattutto in luoghi chiusi. Regola #6. Migliora nel fraseggio: Per limitare la diffusione del Coronavirus dobbiamo convincere tutti ad essere più responsabili. Regola #7. Non farti prendere in contropiede: Sul Coronavirus circolano tante fake news. Verifica sempre la provenienza delle notizie. Regola #8. Limita le fughe sulla fascia: Per limitare la diffusione del Coronavirus dobbiamo limitare gli spostamenti. Regola #9. Sfrutta tutti gli spazi: Anche se restiamo in casa dobbiamo sempre cercare di fare attività motoria. Regola #10. Punta tutto sulla fantasia: Per trascorrere al meglio questo periodo di quarantena, non dobbiamo mai perdere il buonumore. Regola #11. Fai di tutto per far vincere la squadra: Per limitare la diffusione del Coronavirus dobbiamo tenere duro e tifare l’uno per l’altro.

error: Content is protected !!
P