News

Liga. Vinicius e Mariano stendono il Barça, Real in paradiso: blancos di nuovo in vetta

dal nostro corrispondente

Daniele Orieti

MADRID Il Clasico è del Madrid: sorride Zidane che piega per 2-0 il Barcellona e torna così al successo interno in campionato contro i blaugrana dopo oltre cinque anni dall’ultima volta. La partita si è sbloccata nella ripresa: prima ha aperto i conti Vinicius Junior a venti dalla fine,  poi ha chiuso la questione nel recupero Mariano Diaz. Vittoria importantissima per i ragazzi di Zidane, che mettono così a segno il sorpasso in vetta alla classifica del campionato spagnolo che adesso guidano con un punto di vantaggio sul Barcellona. E’ calcio spettacolo al Bernabeu. Primo tempo meglio gli ospiti che spaventano Courtois che salva il Real con due interventi provvidenziali su Arthur e Messi. Nella ripresa i Blancos salgono in cattedra: Ter Stegen è miracoloso su Isco, poi Piqué salva sulla linea un colpo di testa dello spagnolo. A venti dalla fine arriva il vantaggio blancos. Verticalizzazione sulla sinistra di Kroos che si libera di Braithwaite e palla a Vinicius Junior. Il brasiliano arriva sulla linea di fondo e prova la conclusione angolata sul primo palo trovando la deviazione di Piquè che tenta un intervento alla disperata, nulla da fare per ter Stegen: 1-0 Real, con esultanza alla bandierina alla maniera di Cristiano Ronaldo, proprio sotto occhi di Cr7 presente al Bernabeu, er la prima volta nel suo vecchio stadio, visto il rinvio di Juve-Inter. La squadra di Zidane, una volta in vantaggio, non molla la presa e continua a disegnare trame che mandano in affanno la retroguardia blaugrana. Ramos fa gridare al gol su calcio piazzato poi, in pieno recupero, arriva il meritato raddoppio. Lo firma Mariano Diaz, appena entrato. L’ex Lione se ne va sulla destra e dal fondo fa passare la palla tra palo e portiere: è il 2-0 che chiude il Clasìco e lancia in orbita il Real che mette la freccia e scavalca di nuovo il Barcellona. Madrid che adesso guida laLiga con un punto di vantaggio sui rivali di sempre.

error: Content is protected !!
P