News

Godiamoci il primato: avanti così, fino alla fine

Elso De Fazi *

La Juve vince e si gode il primato. Contro il Brescia era fondamentale ridare fiato alle trombe dopo le non brillanti prove contro Verona e Milan. Era importante vincere per mettersi a +3  sull’Inter, anche se a meno uno adesso c’è la Lazio che ha superato a pieni voti l’esame contro i nerazzurri di Conte. La Juve ha vinto, mettendo comunque in evidenza le problematiche del momento. Senza Ronaldo ed in parità numerica, il tabellino dei tiri in porta fino all’espulsione di Aye segnava ancora zero. Il primo tiro in porta è di Dybala che calcia alla Del Piero la conseguente punizione portando in vantaggio i bianconeri. Non giudicabile il resto della partita con un Brescia troppo arrendevole e i ragazzi di Sarri a gestire con la solita ragnatela di passaggi. Sul famoso taccuino oggi il Mister può annotare un bel colpo di testa di Rugani nel primo tempo, il raddoppio scaturito da una bella combinazione Quadrado-Matuidi, il palo di Bentancour, la traversa di Dybala nel finale e niente più. Amarezza per l’infortunio a Pjanic, che probabilmente salterà Il match di Champions, contrapposta alla gioia dei tifosi per il rientro di capitan Chiellini a sei mesi dal grave infortunio. Tre punti che allontanano il pensiero dalle ultime uscite di Milano e Verona, ma una prestazione che deve far riflettere su un modulo di gioco, il 4-3-3, che ancora non ha convinto e su una rosa che aveva bisogno di aggiustamenti a gennaio. Fino alla fine!!!

* Presidente Futsal Academy, tifoso Juventus

error: Content is protected !!
P