News

La Roma domina, la Lazio raccoglie: pari nel derby dell’Olimpico

Massimo Ciccognani

Finisce in parità in 152esimo derby della Capitale: 1-1 all’Olimpico per effetto dei gol di Dzeko e Acerbi. Un match meglio interpretato dalla Roma che ha fatto la partita, ha dominato l’avversario, ma ha graffiato solo una volta. Decisive anche le parate di Strakosha che ha salvato ripetutamente la propria porta. Per la Lazio un punto che la tiene saldamente in zona Champions, per la Roma un derby di rimpianti per volume di gioco e occasioni create, ma nel calcio vince chi segna.

Fonseca e Inzaghi Il tecnico giallorosso non cambia pelle, ma uomini. Sempre 4-2-3-1, ma fuori i due esterni di difesa, Florenzi e Kolarov, dentro Santon e Spinazzola, Smalling e Mancini centrali davanti a Pau Lopez. Davanti alla difgesa, out Diawara, il tecnico portoghese presenta Veretout e Cristante. Dzeko torna in prima linea, ai suoi lati Under e Kluivert con Lorenzo Pellegrini libero di spaziare sull’intero fronte d’attacco. Il tecnico biancoceleste rivede Luis Alberto e Correa, con l’argentino che va a fare coppia, nel 3-5-2, con Ciro Immobile. Strakosha tra i pali, Luiz Felipe Acerbi e Radu dietro, Lazzari e Lulic sugli esterni di centrocampo, in mezzo Milinkovic, Lucas Leiva e Luis Alberto. Fischia Calvarese.

Dominio Roma, la sblocca Dzeko I giallorossi partono fortissimo, pressing alto a togliere fiato e iniziativa ai biancocelesti che vengono chiusi nella loro metà campo. La Roma spinge forte sull’acceleratore, ci prova Veretout con deviazione provvidenziale di Luiz Felipe  sopra la traversa. La Lazio fatica in fase di impostazione, non riesce a ragionare sul raddoppio sistematico giallorosso. Acerbi si immola su Dzeko, ma la Roma pressa, spinge e passa. Cristante la mette in mezzo, Dzeko anticipa Strakosha infilandosi in mezzo a due difensori biancocelesti e di testa la mette dentro: 1-0 Roma poco prima della mezz’ora Ma i giallorossi insistono, prima Under, poi Dzeko fanno salire brividi sulla schiena ai biancocelesti.

L’As Roma è offerta dal Ristorante Le Streghe, via Tuscolana 643, ROMA

Guizzo Lazio Mezz’ora chiusa nella propria metà campo, con Immobile e Correa mai pericolosi. Sorniona ma anche cinica la Lazio, che come si affaccia nella metà campo romanista, trova il pari. Angolo di Luis Alberto, Santon alza a campanile, erroraccio di Pau Lopez che nel tentativo di libera, la rimette in mezzo. Si avventa sul pallone Acerbi, facile il tap in vincente di piede nonostante il disperato tentativo di Smalling. La Roma assorbe il colpo e riparte e al tramonto della prima frazione confezionata un’altra palla gol. Santon apre per Pellegrini, gran destro da fuori e palla che si stampa sul palo.

Succede nulla Dentro Patric per Luiz Felipe nella Lazio, tatticamente cambia nulla. Sempre Roma a fare la partita e si dispera Veretout, assist di Kluivert, la sua girata al volo finisce fuori di poco. Under apre per Kluivert che viene steso in rea da Patric, per Calvarese è rigore ma viene richiamato dal Var e cambia decisione. Roma che attacca a testa bassa senza soluzione di continuità, Lazio che prova il controgioco. Nella Lazio Parolo per Luis Alberto.  Spazi ristretti, ne trova uno Dzeko che da due metri colpisce a botta sicura, miracolo di Strakosha che salva in angolo, poi Kluivert controlla bene al limite ma manda fuori di poco. Inzaghi spedisce nella mischia Caicedo per Correa. Quindici alla fine, partita apertissima. Assalto Roma nei dieci finali. Veretout apre per Dzeko che si ritrova a battere da due passi, altra super parata di Strakosha. Cambia nel finale Fonseca, dentro Perotti e Kolarov per Kluivert e Santon. Ci prova Pellegrini di controbalzo, palla fuori. Ancora Dzeko di testa, Strakosha c’è.  DEntro anche Pastore per Veretout nei quattro di recupero. Dove succede nulla. CFischio finale e buon punto per la Lazio che sale a quota 46, a meno due dall’Inter e con una partita da recuperare. Rimpianti per la Roma che con il punto stacca l’Atalanta al quarto posto. Ma una prestazione del genere, meritava di più.

Il derby in foto

(di Gino Mancini)

 

error: Content is protected !!
P