News

La Roma torna sul luogo del delitto. Al Franchi l’attende la Fiorentina. Fonseca: “Gara durissima, serve concentrazione”

 

Parola d’ordine continuità per una Roma che vuole chiudere bene l’anno e timbrare il quarto posto in classifica. Domani test durissimo, al “Franchi” contro una Fiorentina rivitalizzata dal pari in rimonta con l’Inter è intenzionata a giocare un altro tiro mancino alla Roma. Per questo Fonseca mette in guardia i suoi. “La Fiorentina è una buona squadra, ha giocatori molto forti e ha disputato una grande gara contro l’Inter. Per la Roma giocare al Franchi è sempre stata dura, sappiamo che abbiamo una gara molto difficile da affrontare, dobbiamo essere molto concentrati”. Il portoghese è al corrente dell’1-7 incassato nella scorsa stagione al Franchi, ma assicura che nello spogliatoio non se ne è parlato e che il fatto che Chiesa sia in dubbio tra i viola: “non inciderà sulle scelte di formazione della Roma”. Detto che Smalling “sta bene” e che “è un’opzione per la gara di domani”, il tecnico giallorosso spiega che Kluivert non ci sarà e in merito a Florenzi, capitano della sua squadra che cerca spazio e che piace alla Fiorentina, dice: “Con lui non ho mai parlato della Nazionale, parliamo solo di Roma”. Florenzi, così come Spinazzola, è uno degli esterni in corsa per entrare nella lista dei 23 che Roberto Mancini porterà agli Europei. “Spinazzola sta bene – è la premessa dell’allenatore portoghese -. Le mie scelte tecniche sono fatte sempre pensando al bene della Roma, per me questa è la cosa più importante, capisco chi vuole giocare e certi problemi, ma io devo pensare a prendere le scelte migliori per la mia squadra”.

error: Content is protected !!
P