Italia, domani test con la Bosnia. Spalletti: “Barella è pronto, mi aspetto di fare sempre meglio”

Nella foto: il Ct Luciano Spalletti

Ultimo test prima della partenza per la Germania. L’Italia sfida domani sera al Castellani di Empoli la Bosnia e in casa azzurra si torna a respirare aria di profondo ottimismo, in particolare per il recupero ormai assodato di Barella in vista della sfida inaugurale contro l’Albania. A certificarlo, lo stesso Luciano Spalletti. “Siamo stati ottimisti fin dal primo momento, è sempre stato sotto controllo. Quando c’è un affaticamento c’è sempre un po’ da aspettare per vedere l’evolversi della situazione. Non è preso in considerazione per la Bosnia, per l’Albania sì. Lo stesso vale per Meret”.

Domani altre valutazioni da fare nei novanta minuti contro la Bosnia. “Mi aspetto di mettere in pratica l’analisi che abbiamo fatto dopo l’ultima partita – aggiunge Spalletti -. C’è stato tempo per provare certe cose, quindi mi aspetto che facciano meglio. Gioca Scamacca, mentre Chiesa lo facciamo ripartire giocando dall’inizio. Federico non era soddisfatto di come era andata la scorsa partita con la Turchia, così ora si sentirà a posto. Se Fagioli avrà spazio? Sì, mi è piaciuta la sua interpretazione e domani giocherà insieme a Jorginho”. 

Speranze e ambizioni, chiarisce tutto il tecnico azzurro. “Non ci sarà mai una posizione di tranquillità perché siamo l’Italia, per cui dobbiamo aspirare a tantissimo. Sicuramente la migliore cosa non è dire a questi ragazzi che l’unica possibilità è vincere l’Europeo. Quando sono arrivato c’era una ferita aperta ancora importante. Agli Europei ci stiamo andando, abbiamo vinto nel 2021 ma siamo partiti da una non qualificazione al Mondiale. Non vogliamo essere gli hacker di noi stessi, stiamo lavorando in maniera seria”.

Infine sui 26 che saliranno sull’areo per la Germania, Spalletti elogia solo i ragazzi. “Non sono stato io a sceglierli, sono loro a meritarsi questa maglia, io ho solo scelto i migliori”.

error: Il contenuto è protetto !!
P