News

Olanda all’ultimo respiro col Senegal: il baby Gakpo fa sorridere Van Gaal

WARSAW, POLAND - SEPTEMBER 22: Louis Van Gaal, Head Coach of Netherlands speaks to the media during a press conference following their victory in the UEFA Nations League League A Group 4 match between Poland and Netherlands at PGE Narodowy on September 22, 2022 in Warsaw, Poland. (Photo by Boris Streubel - UEFA/UEFA via Getty Images)

Massimo Ciccognani

DOHA (Qatar) Debutto con vittoria anche per l’Olanda che nella prima del gruppo A, batte nel rush finale il Senegal e vola in testa insieme all’Ecuador. Olanda poco brillante e incisiva. Di contro un Senegal ordinato tatticamente, ma poca cosa sul piano tecnico, privato della sua stella Sadio Mané. Ne viene fuori una partita senza acuti, con gli olandesi mai pericolosi, incapaci di produrre gioco e quindi facile preda dell’attento Senegal. Ma gli errori, si pagano sempre, così Mendy, ne combina un dietro l’altra e praticamente regala all’Olanda la vittoria su un piatto d’argento. All’Olanda va di lusso, con Van Gaal che ringrazia il nuovo fenomeno del calcio olandese, il baby Gakpo dell’Eindhoven che su assist di De Jong anticipa l’incerto Mendy in uscita e porta avanti gli orange a cinque dalla fine. Poi, in pieno recupero, al minuto novantanove, il raddoppio. Conclusione di Depay che Mendy non trattiene. L’erroraccio del portiere del Chelsea, premia l’inserimento di Klaassen che da due passi non perdona: finisce 2-0. Senegal che paga due errori nel finale, Olanda che ha poco da sorridere se non la vena della sua nuova stella. Ma per andare avanti al mondiale, servirà ben altro.

error: Il contenuto è protetto !!
P