News

C’è Verona-Inter. Conte: “Dopo Natale le valutazioni”. Juric: “Sta diventando una macchina devastante”

Chiusura d’anno al Bentegodi contro il Verona per l”Inter di Conte che non si sente sotto osservazione. “Non è importante la mia valutazione ma quella del club di questi 4 mesi. Sicuramente ci vedremo con il club dopo la partita col Verona, nel periodo natalizio, è giusto dopo il meeting che abbiamo fatto ad agosto dove sono state prese delle decisioni che sono state accettate da tutti. E’ giusto rivedersi e capire che tipo di situazioni abbiamo in mente di affrontare e se le vogliamo affrontare”. Antonio Conte, alla vigilia di Verona-Inter, conferma che nei prossimi giorni ci sarà un confronto con la società per fare un punto della situazione e tracciare un bilancio di questa prima parte di stagione. “Stiamo cercando di fare un percorso che porti ad assestare l’Inter nelle primissime posizioni di classifica, è un percorso che sta continuando, fatto di lavoro, poi c’è un percorso parallelo che è quello societario ma dovete chiederlo al club”. Per quanto riguarda la gara di domani, “il Verona sia l’anno scorso che quest’anno sta facendo grandi cose, vanno fatti i complimenti a Juric che sta facendo un ottimo lavoro. Sarà una partita difficile, lo si vede anche dai risultati che il Verona ha fatto contro le grandi squadre. Dovremo essere bravi, attenti e determinati, sapendo a cosa andiamo incontro”. Infine, sul Milan capolista, Conte chiosa: “Il Milan sta facendo molto bene, sono contento per Pioli”.

E’ stato invece un anno fantastico per Juric e il tecnico se lo gode. “È stato un anno magico, come lo era stato a Crotone. Entrambi gli anni sono stati fantastici, perché sono state fatte cose all’inizio inimmaginabili. Domani c’è l’Inter ed è difficile perché penso siano i più forti a livello di soluzioni e allenatore, difficili da battere anche quando ti lasciano il palleggio. Sono tra i candidati, ci sono anche Juve, Milan, Napoli e Roma. È un campionato interessante quest’anno, ma l’Inter è lassù. Conte la sta costruendo pezzo per pezzo, per farla diventare una macchina devastante. La società sta mettendo i giocatori ideali per l’idea di calcio dell’allenatore: Lukaku complementare a Lautaro, adesso hanno messo anche Vidal. Speri sempre di fare la partita della vita e che loro non siano al massimo. Non devi sbagliare niente: non abbiamo molte soluzioni davanti, ma ci proveremo”.

error: Content is protected !!
P