News

La vittoria di Torino, una bella iniezione di fiducia

Mauro Ricciardi *

Tre punti molto pesanti quelli ottenuti dal Cagliari sul rettangolo del “Grande Torino” al cospetto dei granata di Giampaolo. Ad essere sinceri un pari non avrebbe scandalizzato nessuno, ma in questi casi la sostanza vale molto più della forma, quindi ben venga la prima vittoria della stagione. Di Francesco continua giustamente ad insistere  sul 4-2-3-1 ottenendo le prime risposte positive. Il Torino è ancora in totale fase di costruzione e ha messo molto del suo nelle realizzazioni dei sardi che a loro volta hanno avuto il grande merito di non essersi scomposti dopo il vantaggio su rigore di Belotti dopo appena 2 minuti, cominciando a macinare gioco e palloni. Centrocampo molto più fluido e attacco penetrante e micidiale con la coppia Simeone-Joao Pedro, letale e cinica nell’approfittare degli errori della difesa avversaria. Qualche lacuna ancora nel pacchetto arretrato sul quale il tecnico dovrà lavorare molto: 10 gol subiti in 4 gare non sono pochi ma la presenza di gente d’esperienza come Godin, farà la differenza, come siamo convinti del contributo che potranno dare i vari Pavolettu, Ceppitelli, Klavan. La rosa è di qualità per le aspirazioni del Cagliari, e la vittoria di domenica, come tutte le vittorie, porta serenità e autostima. Il Crotone, prossimo avversario domenica alla Sardegna Arena, è avvisato.

*tifoso Cagliari

error: Content is protected !!
P