News

Champions ed Europa League: la Uefa cambia le sedi delle finali

Il futuro delle competizioni europee resta sempre sub judice. Sarà il Comitato Esecutivo della UEFA del 17 giugno a prendere tutte le decisioni più importanti sul futuro del calcio internazionale, con un focus particolare per la prosecuzione di Champions League ed Europa League.

Lisbona sede della finale? E’ sempre più a rischio, seppur non ancora in via definitiva, Istanbul come sede della finale di Champions League. Si sarebbe dovuta tenere il 30 maggio, adesso è stata provvisoriamente spostata al 29 agosto ma c’è anche la possibilità che si giochi il 23 agosto. Cambierebbe il format, con uno degli scenari che prevederebbe anche un final-eight in sede unica, una per competizione. La Champions potrebbe tenersi a Lisbona che nelle idee del Comitato è tra la destinazione favorita rispetto a Spagna e Germania. Quarti di finale, semifinale e finale, in gara secca, tutte nella stessa sede, magari divisa tra gli impianti di Sporting e Benfica. A giocare un ruolo importante nella scelta ci sarà anche l’assenza di club portoghesi dalla fase finale.

Europa League: cambio sede? Possibile destino diverso anche per l’Europa League, la cui finale era prevista a Danzica, Polonia, per il 27 maggio. La possibilità più forte ora riguarda la Germania, con lo stadio dello Schalke 04 a Gelsenkirchen come potenziale sede oppure Francoforte. Uno scenario valutato quello delle final-eight in sede unica e non il solo, chiaramente. Però il Comitato sembra intenzionato a valutare seriamente e con forza questa possibilità. La data della finale potrebbe essere il 21 agosto.

E i tifosi? Ancora nulla di deciso. L’idea della UEFA è quella di lavorare per aprire gli impianti anche ai tifosi. Dal Comitato Esecitivo del 17 dovrebbe arrivare infatti una decisione che prevederà entrambe le strade, che riguarderanno le possibili direzioni che prenderà la curva dei contagi. Rispettando le norme di sicurezza e la tutela e la salvaguardia dei tifosi, l’intenzione è quella di valutare la possibilità della riapertura di alcuni posti per i tifosi, coprendo l’impianto almeno in percentuale ma con controlli serrati sul rispetto delle sedute.

Preliminari 2020/2021 Un altro tema stringente è quello relativo ai preliminari delle future competizioni internazionali che sarebbero calendarizzati proprio ad agosto. L’intenzione di anticipare le finali di Europa League e Champions League da parte di UEFA, uno degli scenari al vaglio, riguarda anche la possibile sovrapposizione degli impegni per due società come Basilea e Copenhagen.

error: Content is protected !!
P