News

Tris Udinese e manita Samp. Ok la Fiorentina doma la Spal

 

L’Udinese batte 3-0 il Sassuolo nel lunch match dell’ultima giornata di andata e conquista una vittoria importantissima in chiave salvezza: con i gol di Okaka, Sema e De Paul i bianconeri portano a casa tre punti nello scontro diretto della Dacia Arena e salgono a quota 24 in classifica, lasciando i neroverdi fermi a 19 e con tre sconfitte di fila con cui fare i conti. Parte meglio la squadra bianconera, che al 5′ con Lasagna cestina il vantaggio: l’attaccante ruba palla a Ferrari e si invola in campo aperto, ma a tu per tu con Consigli gli calcia addosso. Al 14′ si concretizza il vantaggio friulano: calcio d’angolo su cui svetta Stefano Okaka, che con un colpo di testa imperioso batte Consigli. Proteste emiliane per un evidente blocco di Becao lontano dal punto di impatto della sfera, per l’arbitro e per il Var non ci sono gli estremi per annullare. Nella ripresa due occasioni importanti sui piedi di Traore e Boga, ma è strepitoso in entrambi i casi Musso, quindi a 20′ dal termine Fofana orchestra un contropiede perfetto e apre su Sema, che lascia partire un diagonale violento e preciso che non lascia scampo al portiere emiliano. Nel recupero De Paul in ripartenza trova il gol del definitivo 3-0.
Torna a vincere la Sampdoria e lo fa davanti ai propri tifosi. I blucerchiati travolgono in rimonta per 5-1 il Brescia di Eugenio Corini. La squadra di Ranieri inizia male ed a passare avanti al 12′ sono le rondinelle con un tap-in di testa di Chancellor, abile a sfruttare una sponda di Torregrosasa su un tiro dalla bandierina. La reazione della Samp arriva nella seconda metà della prima frazione con un tiro ad incrociare di Linetty al 34′, che ristabilisce il pari. Il Brescia subisce il colpo e poco prima del riposo incassa il gol del sorpasso con un bellissimo tiro al volo di Jankto. Nella ripresa un doppio Quagliarella (il primo su rigore) e la rete di Caprari fissano il punteggio sul 5-1, doriani a 19 punti. Una rete di German Pezzella regala il ritorno al successo alla Fiorentina che non otteneva i tre punti dallo scorso 30 ottobre contro il Sassuolo. I viola superano così di misura la Spal di Semplici, ultima in classifica. Gli uomini di Iachini, a dire il vero, avevano già esultato al 6′ al gol di Boateng, ma la rete era stata annullata per offside. Al 32′ lo squillo di Castrovilli, ma Berisha è abile a mettere in angolo. Per gli estensi, dall’altra parte, la più ghiotta occasione capita al primo di recupero della prima frazione sui piedi di Felipe, ma il difensore non riesce a mettere in rete un pallone vagante in area di rigore.

error: Content is protected !!
P