News

Serie B. Il Palermo difende il primato dall’assalto del Brescia

Maurizio Spreghini

Meno tre al giro di boa della cadetteria.  Colantuono saluta la Salernitana, fatale  la sconfitta di Carpi, al suo posto è in arrivo Gregucci.  Il Palermo in Liguria per difendere la leadership, il Brescia ad Ascoli per tentare il riaggancio. In fondo il Livorno all’armando Picchi se la vedrà con l’Hellas, mentre il penultimo Padova al Via Del Mare a cercare il miracolo. Nella zona playoff il Benevento ospita il Crotone, il Cittadella aspetta il Perugia. Riposa il Pescara. Diciassettesima giornata che vedrà l’anticipo del venerdi tra Ascoli e Brescia, due gare il sabato e le restanti la domenica, con Benevento-Crotone a chiudere il palinsesto.

Il Brescia ad Ascoli in cerca del colpaccio, vincere significherebbe riagganciare la capolista Palermo, almeno fino alla domenica. Corini ha portato i suoi a ridosso della serie A, cinque vittorie su nove il suo biglietto da visita. Per i padroni di casa i tre punti significherebbero agganciare la zona playoff. Il Palermo in terra ligure domenica pomeriggio cerca sia il riscatto, dopo il mezzo passo falso casalingo, che i tre punti per mantenere la vetta. Di fronte uno Spezia reduce dall’ottimo pareggio di Perugia, che per sognare in grande ha bisogno di uscire indenne da questa sfida.  Al Via del Mare il Lecce cerca con la pericolante Padova  il pass per tornare a ridosso della prima. Se in casa leccese il passo falso di Brescia  non può oscurare quanto di buono fatto da neopromossa, dall’altra, in terra veneta, la situazione è in picchiata dopo essere sprofondata in penultima posizione. Al Tombolato sfida playoff tra il Cittadella e il Perugia. Gara che assume toni importanti in chiave futura,  vengono entrambe da altrettanti pareggi, e in buon momento di forma vincerla significherebbe consolidarla quella posizione. Gli scaligeri, ripreso a macinare punti importanti, fanno visita al fanalino di coda Livorno. Match che potrebbe riavvicinare ulteriormente il Verona al podio, suffragando la vittoria con il Pescara, mentre dall’altra parte il pareggio di Palermo si speri dia ulteriore spinta alla compagine diretta da Breda. Nel posticipo serale il Benevento contro il Crotone si gioca la sua carta per consolidare la posizione in classifica. Da entrambe le parti c’è da cancellare un momento difficile, i campani vengono dal pareggio di Cosenza e non vince da tre gare, mentre i calabresi, coinvolti per non retrocedere direttamente, non vincono da sette. I lagunari, a ridosso della zona che conta per la massima serie, attendono il Cosenza. Due pareggi per le squadre nell’ultimo turno, con il Venezia che  in caso di vittoria balzerebbe prepotentemente in zona playoff, mentre i cosentini con i tre punti darebbero ulteriore spinta verso la zona tranquilla. A Cremona sabato pomeriggio per la risalita attende  il Carpi. I lombardi reduci dalla sconfitta di Foggia non vincono da troppo tempo, solo due nelle ultime dieci, mentre gli emiliani, dopo la sconfitta di Salerno, sono piombati in piena zona rossa. Il Foggia fa visita alla Salernitana, che sta aspettando che la Figc liberi  Grecucci per annunciarlo come nuovo allenatore  I campani vengono dalla pesante sconfitta di Carpi, costata del resto il posto all’allenatore, mentre il Foggia dell’era Padalino viene dall’ottima vittoria casalinga contro la Cremonese. Tre punti che fanno comodo ad entrambe le squadre.

error: Content is protected !!
P