News

Il Bologna inguaia Mazzarri, Cagliari ko

Nella foto: De Silvestri (Foto Gino Mancini)

Robert Vignola

L’undicesima giornata si conclude con un Bologna che sa essere spietato: il Cagliari non trova argomenti da opporre per invertire una gran brutta tendenza ed esce con le ossa rotte e in dieci uomini dal confronto del Dall’Ara.
Avvio, padroni di casa dominanti in possesso e movimenti; ospiti raccolti e pronti a distendersi, ma la prima metà di frazione se ne va senza sussulti, se non un paio di traversoni in area su cui le punte delle due formazioni non incidono il proprio marchio. Zappa conclude centralmente un buon contropiede, un cross di Barrow per Soriano costringe la difesa sarda agli straordinari poco dopo la mezz’ora, alta sopra la traversa una punizione di Marin poco prima del fischio dell’intervallo.
Ripresa, subito un lampo: su lancio di Medel è il velo di Arnautovic ad illuminare lo spazio nel quale De Silvestri s’infila per il terzo sigillo stagionale. Il Cagliari non reagisce, una combinazione Soriano-Barrow-Arnautovic da spot per il calcio diventa semplice azione sfumata per mezzo metro. Mazzarri prova a smuovere qualcosa, dentro Bellanova per Strooman, poi Farias e Caceres per Carboni e Deiola. Il Bologna arretra ma sa distendersi: Theate se ne va, Barrow serve Arnautovic e Cragno si salva alla disperata. Mihajlovic toglie Svanberg e Barrow e si puntella con Binks e Sansone, avanzando Medel in mediana. Rush finale, Sansone rubacchia un bel pallone a centrocampo e lo scarica sul palo alla destra di Cragno. Nel Cagliari ultimi minuti in campo anche Pereiro per Zappa, nel Bologna Skov Olsen per Soriano. S’accende una mischia nel finale e Caceres viene espulso dopo uno scambio di vedute con Medel (ammonito). Penultimo sussulto, Lykogiannis ci prova pericolosamente al 93′, con Skorupski che controlla oltre la traversa. A tempo abbondantemente scaduto Arnautovic, ben imbeccato da Sansone, infila il raddoppio.

error: Content is protected !!
P