News

UEL, verso United-Roma. Fonseca: “Serve la partita perfetta”

L’As Roma è offerta dal Ristorante Le Streghe, via Tuscolana 643, ROMA

E’ la partita che vale la stagione. Stasera a Old Trafford, c’è Manchester United-Roma, in palio la finale di Europa League. La Roma sbarcata in Inghilterra è carica di entusiasmo, trasmesso dai millecinquecento tifosi che sono andati a salutare la squadra a Trigoria. Su tutti uno striscione con scritto: “Anche se non sentirete la nostra voce, guardate la lupa che avete sul petto, Roma è con voi! Curva Sud”. Fumogeni, cori da stadio, tanto da indurre un a delegazione di calciatori giallorossi a salire sul tetto del Centro Sportivo “Bernardini”, per applaudire e ringraziare i tifosi.

E’la partita che vale una stagione e Fonseca lo sa benissimo. “E’ la partita più importante della mia carriera ma è una partita importante anche per la Roma. Non capita tutti i giorni di giocare una semifinale europea. Tutti quanti siamo consapevoli dell’importanza di questo impegno, dovremo fare una gara perfetta”” Paulo Fonseca garantisce sulla sua Roma. L’approccio sarà quello giusto. “Per noi è molto importante sentire il sostegno dei tifosi. In questo momento conosciamo l’importanza di questa semifinale. Siamo tutti motivati e i tifosi ci hanno dato una carica in più”. In campo anche du ex importanti, come Smalling e Mkhitaryan: “L’abbiamo preparata bene, ho parlato naturalmente con Chris ed Henrikh che hanno giocato qui e hanno più esperienza. Conosciamo la forza dello United, sarà difficile ma arriviamo qui con grande rispetto e grande ambizione, dobbiamo sognare, lottare, è un momento troppo importante per la Roma, per la città, per i tifosi, per l’Italia”. E a chi chiede lumi sul suo futuro, Fonseca fa l’inglese. “Come le affronto? Con equilibrio, pensando solo a quello che è importante adesso, ovvero la partita della Roma, non il mio futuro”.

error: Content is protected !!
P