News

Domani Roma-Parma. Fonseca: “Avanti, per crescere”

L’As Roma è offerta dal Ristorante Le Streghe, via Tuscolana 643, ROMA

Torna tra i convocati Lorenzo Pellegrini che è negativizzato dal Covid, niente da fare invece per Dzeko, Fazio, Santon e Kumbulla. Out anche Smalling alle prese con un’intossicazione alimentare. Sono questi i motivi della vigilia della Roma attesa domani alle 15 dalla sfida interna contro il Parma dell’ex Gervinho. “Il Parma mi piace, è una squadra compatta e molto forte in contropiede con Gervinho. Sarà importante non lascargli spazio per il contropiede”, osserva Paulo Fonseca che regala motivi per indicare la possibile formazione. “Pellegrini sarà convocato, la condizione non è la migliore visto che si è allenato solo oggi. Smalling invece non è pronto e non giocherà. Davanti invece Mkhitaryan gioca bene come attaccante ma domani ci sarà Mayoral a sostituire Dzeko, ed infine vi confermo che in mezzo ci sarà Villar. Dopo i casi di Covid è stato difficile, per precauzione la prima settimana abbiamo lavorato individualmente. Poi la seconda settimana è andato tutto bene. Siamo pronti per le prossime partite, ma ora testa al Parma”.

Dall’ultima partita dello scorso anni con il Parma, la Roma sul campo non ha mai perso. “Il tempo è molto importante nel calcio. Abbiamo lavorato tutti insieme per costruire un’identità ed è più chiaro che la squadra sia costruita meglio. Quando un allenatore arriva ha sempre bisogno di tempo per costruire un’identità. La squadra conosce meglio le mie idee. La squadra gioca insieme diversamente rispetto a prima, ma sono i risultati che ci portano fiducia”.

Arriva Tiago Pinto. Fonseca plaude alla decisione dei Friedkin. “E’ stata una decisione del presidente. Tiago Pinto un grande direttore sportivo e arriva da un grande club. Sono contento. Con il suo arrivo sarà importante lavorare da squadra, tutti possiamo scegliere quello che è meglio per la Roma. Lo stadio? Per tutti i club è importante averne uno proprio”.

error: Content is protected !!
P