News

Centriamo il prima possibile l’Europa che conta

Luigi Trebisondi *

Quelle  poche speranze che ancora qualche tifoso più ottimista aveva, si sono spente alla Dacia Arena. Quello che pensavano un po’ tutti , cioè che la Lazio non fosse pronta a giocare ogni 3 giorni, si è dimostrato più che vero. Una  squadra spenta, senza idee nervosa che dimostra di non avere la capacità di lottare per traguardi importanti: è questa la Lazio di oggi. Certo l’obiettivo a inizio stagione era un piazzamento in Champions League quindi tanto di cappello all’operato di Inzaghi e squadra. Analizzare la partita di Udine è come rivedere le ultime 4 uscite: non si può basare una squadra sui gol di immobile, perché era evidente un eventuale calo del bomber biancoceleste. Il vero problema è che se non segna lui nessuno è in grado di mandare avanti la baracca. Lunedì arriva la sfida contro la Juventus, sfida che un mese fa rappresentava un sogno: ora è solo una partita che serve a raggiungere il prima possibile l’Europa che conta.

* Calciatore, tifoso Lazio

error: Content is protected !!
P