News

Cinquanta anni fa, la partita del Secolo, Italia-Germania

Sono passati 50 anni da quella che poi è stata definita la partita del Secolo. Era il 17 giugno del 1970 e allo Stadio Atzeca di Città del Messico, andava in onda Italia-Germania, semifinale mondiale. Finì, come tutti ben sappiano 4-3 per gli Azzurri. Un partita epica, 120′ di emozioni a pelo d’erba. “Italia-Germania – afferma il presidente della FIGC Gabriele Gravina – è entrata di diritto nell’epica del calcio mondiale ed è parte integrante della cultura del nostro Paese. Al di là delle emozioni legate al risultato del campo, ‘La Partita del Secolo’ rappresenta la metafora sportiva dell’imprevedibilità, della tenacia e del talento di cui sono capaci gli italiani. Ricordare quella gara, rendendo onore a quegli eroi, è un omaggio all’Italia intera”. Nell’ambito delle iniziative per i 110 anni della Nazionale, la FIGC celebrerà #LaPartitaDelSecolo con una serie di eventi. Questa sera alle 23.40 su Rai 1 andrà in onda una puntata speciale di ‘Porta a Porta’ dedicata ad Italia-Germania: ospiti in studio il presidente della FIGC Gabriele Gravina, il Ct Roberto Mancini e tre protagonisti di quell’indimenticabile semifinale, Gianni Rivera, Roberto Boninsegna e Giancarlo De Sisti. Alle 21.05 su Rai Radio 1, all’interno del programma ‘Zona Cesarini’, interverranno per parlare della Partita del Secolo, Tarcisio Burgnich, Roberto Boninsegna, Giancarlo De Sisti, Mario Bertini, Karl-Heinz Schnellinger, l’ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia Viktor Elbling, Gianfelice Facchetti, i giornalisti Riccardo Cucchi e Birgit Schönau e lo scrittore Nando dalla Chiesa. Poi le celebrazioni continueranno domani sul sito e sui social della FIGC, con una grafica dedicata che rievocherà l’iconografia dell’epoca e una campagna incentrata sull’hashtag #LaPartitaDelSecolo. Domenica 21 giugno alle 12.30 una delegazione della FIGC guidata dal presidente Gabriele Gravina sarà ospite dell’ambasciatore del Messico a Roma, Carlos Garcia de Alba, per festeggiare il 50° anniversario del Mondiale di Messico ’70. All’evento interverranno tre grandi ex campioni azzurri come Gianni Rivera, Roberto Boninsegna e Giancarlo De Sisti, che porteranno le loro testimonianze del Mondiale. Nell’occasione il presidente federale consegnerà ai protagonisti di quella storica partita una maglia celebrativa personalizzata.

Perché Italia-Germania non è stata una partita qualsiasi. Non solo una semifinale mondiale, ma le emozioni che ha saputo regalare. Una notte leggendaria. I tempi regolamentari terminarono 1-1 grazie alle reti di Boninsegna ed il pareggio di Schnellinger al 91′ che suonò tanto di beffa per gli Azzurri. Ma le emozioni vere dovevano ancora arrivare. Nei supplementari Gerd Muller portò in vantaggio i tedeschi sfruttando un’indecisione della difesa italiana, ma a stretto giro arrivò il pareggio firmato da Tarcisio Burgnich scaricando a rete su una respinta corta di Libuda: 2-2. Si scatena Gigi Riva: Rivera lancia Domenghini sulla sinistra che vede il suo compagno di squadra nel Cagliari e lo serve. Riva si aggiusta il pallone con il destro, una finta, poi da fuori area scarica in rete un sinistro chirurgico che Mayer non riesce a neutralizzare. Nel secondo tempo supplementare, arriva il forcing della Germania Ovest che si materializza con il gol firmato ancora dal folletto Muller: 3-3 e tutto da rifare. Ma la gioia tedesca dura poco. De Sisti riceve palla centralmente e serve Facchetti sulla sinistra. Il capitano lancia in profondità Boninsegna, che mette al centro dove è appostato Gianni Rivera: tocco morbido di destro che spiazza Mayer. E’ l’apoteosi perché arriva il triplice fischio di Arturo Yamasaki che sancisce la qualificazione degli azzurri alla finale. Per questo Italia-Germania rimarrà nella storia del calcio, come la partita più bella.

IL TABELLINO DELLA PARTITA
ITALIA
: Albertosi; Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato (1° pts Poletti), Cera; Domenghini, Mazzola (1’ st Rivera), Boninsegna, De Sisti, Riva. All.: Valcareggi.

GERMANIA OVEST: Maier; Vogts, Patzke (20’ st Held); Schenellinger, Schultz, Beckenbauer; Grabowoski, Overath, Seeler, Muller, Lohr (6’ st Libuda). Allenatore: Schon.

ARBITRO: Yamasaki (Messico)

RETI: 8’ pt Boninsegna, Schnellinger  45’ st, 4’ pts Muller, 8’ pts Burgnich, Riva 14’ pts; Muller 5’ sts; Rivera 6’ sts

error: Content is protected !!
P